Anfop - Associazione Nazionale Formatori Professionisti

Inserimento in prima fascia “graduatorie provinciali per le supplenze” (GPS) per LAUREATI CON 24 CFU

Inserimento in prima fascia “graduatorie provinciali per le supplenze” (GPS) per LAUREATI CON 24 CFU

Introduzione

Il MIUR con O.M. n. 60 del 10/07/2020 ha previsto l’aggiornamento delle graduatorie per il prossimo biennio e l’istituzione delle “Graduatorie Provinciali per le Supplenze” (GPS).

L’Ordinanza prevede per i soli Laureati con i 24 CFU la possibilità di inserimento nella seconda fascia, nonostante recente Giurisprudenza con numerose sentenze favorevoli ha sancito il valore abilitante del percorso.

Il Ricorso

Come noto a partire dal D.Lgs. 59/2017 sono cambiate le regole per il reclutamento degli insegnanti.

Tale norma prevede, congiuntamente ad un titolo di laurea IDONEO all’insegnamento, il conseguimento dei c.d. 24 CFU nei settori antropo-psico-pedagogici e nelle metodologie didattiche per partecipare ai concorsi docenti “abilitati”.

Con l’O.M. 60 del 10/07/2020 il MIUR ha permesso ai laureati che hanno conseguito i 24 CFU l’inserimento nella seconda fascia, escludendo la possibilità di essere inseriti nella prima fascia delle GPS (ad oggi riservata ai soli “abilitati”).

L’azione proposta mira ad ottenere una pronuncia che permetta ai ricorrenti (in possesso di laurea idonea alla classe di concorso e con 24 CFU) di essere inseriti nella prima fascia delle GPS, riconoscendo così il valore abilitante dei suddetti titoli.

Il nostro studio legale si occuperà di proporre un ricorso collettivo (che verrà presentato laddove venga raggiunto un numero minimo di 50 ricorrenti): riteniamo che non vi saranno problemi per il raggiungimento del numero minimo di partecipanti alle azioni, tuttavia lo studio si riserva di valutare l’accettazione del mandato sulla base del numero di adesioni pervenute.

Al ricorso possono partecipare tutti coloro che hanno una laurea idonea all’insegnamento (corrispondente ai requisiti previsti dal Decreto Ministeriale n. 259 del 09/05/2017 e dal DPR 19/2016) e che hanno conseguito i 24 CFU.

Per proporre ricorso occorre, entro e non oltre il 30/09/2020, compilare il form dal seguente link

Successivamente sarete contattati per gli ulteriori adempimenti necessari alla proposizione del ricorso (ad es. firma della procura, autorizzazione al trattamento dei dati personali ecc…).

Chi può aderire

Gli interessati possono aderire entro e non oltre il giorno 30/09/2020 manifestando il proprio interesse inviando una mail a: info@anfop.it 

Costo

Gli onorarti relativi al ricorso collettivo sono pari a 150,00 euro

N.B. il ricorso verrà proposto solo laddove si raggiungerà un numero minimo di 50 ricorrenti.

amministrazione

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RIMANI AGGIORNATO

Iscriviti alla nostra Newsletter